Questo è il problema. 

E’ di oggi la notizia che l’avvio del tanto sospirato servizio di bike-sharing romano è rimandato a data da destinarsi.

La partenza era prevista in via sperimentale per il 15 gennaio 2008. Potete leggere la notizia sul numero odierno di Metro, come riporta il blog Romapedala.

Il Telegiornale Regionale di oggi, però, si guarda bene dal divulgare la notizia. E ci distrae invece con notizie falsamente rassicuranti sull’impegno dell’Amministrazione romana per risolvere il problema del traffico automobilistico e il derivante inquinamento.

Come se un – 22% di automobili in circolazione durante il primo pomeriggio di targhe alterne fosse una notizia entusiasmante.

Come se 3.500 automobilisti multati per aver girato con la targa sbagliata fossero un buon risultato (ma quanti saranno quelli sfuggiti ai controlli "capillari"?)

Vogliamo ricordare a tutti che la Ciclofficina Centrale (gestita dall’Associazione Ciclonauti) ha già iniziato a suo modo con il bike-sharing e dispone attualmente di 17 biciclette per il prestito gratuito a chi ne faccia richiesta.

D’altronde, anche nelle altre Ciclofficine romane i cittadini possono da sempre trovare biciclette, anche in prestito.

La Ciclofficina Centrale offre il suo piccolo servizio di bike-sharing, in attesa che il Comune di Roma si decida a passare all’azione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.